14 giugno 2012

Voglio una Cougar!



Ho ricevuto moltissime richieste di informazioni sulla mia Black Cat Cougar, i suoi costi, le spese di spedizione, la Dogana…

Ho pensato perciò, dato che alla fine ripeto sempre le stesse cose, di fare un post un po’ più esaustivo sull’argomento.

QUANDO LA BLACK CAT COUGAR?

Quando investire soldi in una Black Cat e perché?
La spesa non è certo bassa, e la spedizione, trattandosi di un piccolo bisonte, è abbastanza onerosa (se non ricordo male ho pagato circa 50 sterline), anche se non si pagano dazio e spese doganali dato che la Black Cat proviene dall’Inghilterra. L’unico rivenditore per l’Europa è Thyme Graphics (www.thymegraphics.co.uk).

E’ una macchina precisissima, molto potente e resistente, che riesce però a tagliare anche carta e vinile sottilissimi, così come taglia senza sforzo cartoncini spessi, chipboard (del tipo morbido, fino a 2-3 mm di spessore in modalità multicut) e molti altri materiali diversi.

La macchina viene venduta con una dotazione standard che le consente di iniziare a lavorare, ma consiglio vivamente di acquistare con la macchina un portalama “click blade” come questo, che rende più semplice regolare l’esposizione della lama.

Fa anche una sorta di embossing (con un porta-bulino con diversi bulini intercambiabili, opzionale), incide placchette di metallo (punta diamantata opzionale), ed ha tutta una serie di altri gadget compatibili che conviene eventualmente prendere in seguito, secondo me…

Essendo però una macchina semi-professionale non è semplice da usare come una Cricut, che al confronto è solo un giocattolo carino: c’è una curva d’apprendimento da mettere in conto, che riguarda sia l’uso della macchina in sé, sia l’uso dei programmi. Viene fornita insieme alla macchina una licenza non professionale per SignCut, un software che fondamentalmente serve per lo scontorno di immagini, e che lavora in maniera simbiotica con Inkscape, un programma di grafica gratuito scaricabile da internet. Prima di fare il Print&Cut (PnC o scontorno di immagini) bisogna imparare ad usare questo programma e procedere ad una calibrazione del laser della macchina.

Tutte cose fattibilissime, ma che richiedono attenzione, tempo e un po’ di flessibilità. Anche perché non esiste un manuale in italiano e il forum di supporto, anche se ottimo, tempestivo e sempre molto collaborativo, è in pratica esclusivamente in inglese.

Peraltro io ho acquistato il software Make The Cut (lo usavo già con la Cricut), che nell’ultima versione è spettacolare e che garantisce sempre aggiornamenti totalmente gratuiti. Costa circa 60$, ma li vale fino all’ultimo centesimo, e ci si può fare perfettamente anche il Print&Cut. Ora è disponibile, per questo software, anche la versione per Mac.

Per vostra informazione, avrei potuto prendere una percentuale sulle vendite di Make The Cut, ma quella percentuale sarebbe stata “aggiunta” al prezzo di vendita, ed io non intendo lucrare sulla pelle di altre crafters che si affidano a me per informazioni e consigli, quindi se siete interessate a comprarlo andate sul sito ufficiale (www.make-the-cut.com/), scaricate il programma da lì e comprate direttamente la licenza, che risparmiate.


QUANDO LA BLACK CAT COUGAR NON FA PER VOI?

Non investite in una Black Cat Cougar se:
  • non siete tanto portate per il disegno grafico e l’apprendimento di nuovi software
  • vi serve una macchina che taglia solo materiali abbastanza sottili
  • Vivrete di Print&Cut (la Cougar lo fa superbamente, ma i crocini di registro vanno rilevati a mano ogni volta. 
  • Non avete uno spazio in cui far stare stabilmente la Cougar (occupa circa 65 cm di larghezza, 25 di profondità e 25 di altezza) o avete problemi fisici a sollevarla per appoggiarla su una superficie che le consenta di avere spazio davanti e dietro, per il movimento del tappetino di taglio. Qualche chiletto lo pesa…
Vi invito a scrivere eventuali ulteriori domande in fondo a questo post, in forma di commento, e io risponderò  direttamente qui!



35 commenti:

  1. Interessante; sono indeciso se acquistare la Silhouette cameo o questa Black Cat. Domanda: nella Black Cat la lama si gira da sola (alzando il carrello ogni volta) oppure gira seguendo il trascinamento (come invece accade nella Cameo)? Grazie, Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ho capito bene la domanda vorresti sapere se c'è un motorino che fa girare la lama quando deve curvare, o se gira pivottando su sé stessa a causa del movimento del tappetino.

      La lama gira perché il tappetino ed il carrello si muovono, ed avendo la punta di taglio in posizione eccentrica, la lama segue di conseguenza, adattando la posizione per attrito.

      Era questo che volevi sapere?

      Stampingdani

      Elimina
    2. Sì, era quello che volevo sapere, grazie! Quindi la grossa differenza tra le due macchine mi sembra di capire che sia soprattutto la forza di taglio, che circa 900 grammi per la Black Cat contro i circa 300 della silhouette cameo...

      Elimina
    3. La forza applicata dalla Cougar è di circa 950 g, credo che la Cameo sia all'incirca nella fascia della Cricut, cioé 450 g di pressione.

      300 g/m2 è il peso massimo del cartoncino che la Cameo riesce a tagliare, da quanto ho sentito...

      Elimina
  2. Volevo sapere se la Black Cat embossa come la Big Shot però interi fogli, oppure conosci una macchina che lo faccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Black Cat fa l'embossing anche su larghissime superfici, ma lo fa utilizzando una punta a bulino, e ciò significa che in pratica "disegna" la forma da embossare centimetro per centimetro. Il che la rende secondo me lenta e quindi poco adatta per una produzione di alti quantitativi di esemplari. Devi considerare anche che il sistema a bulino garantisce la libertà di embossare qualsiasi forma o scritta personalizzata, ma dà risultati meno nitidi dell'embossing a folders, come quello della Big Shot o della Cuttlebug, perché non esistono un positivo ed un negativo che costringono il materiale a prendere la forma voluta, ma solo una punta tonda che preme il cartoncino su un tappetino morbido.
      E' uscita recentemente una macchina elettrica, la eBosser della Craftwell, che può fare l'embossing a folders fino alla misura di un A4. Ci sono dei video su Youtube che la mostrano in azione. Se non sei in grado però di produrti da solo i folders sei limitato ai prodotti disponibili.
      Fammi sapere se ti servono altre informazioni.

      Elimina
    2. Anonimo18:52

      Ciao Dani, é la prima volta che visito il tuo Blog, complimenti é proprio interessante. Io sto iniziando adesso a muovermi in questo meraviglioso universo creativo del quale sono rimasta ammaliata. La mia professione é la fotografia e vorrei tanto creare delle cose interessanti unendo queste due forme artistiche. Vorrei chiederti cosa acquisteresti tu fra la Big Shot Pro e la eBosser, inoltre vorrei riuscire a crearmi delle cartelle porta fogli con un mio logo embossato, pensi che sia possibile? Dovrebbe contenere fotografie formato A4. Ti ringrazio già da ora per la tua attenzione, buona serata

      Loredana

      Elimina
  3. Grazie per le dritte come sempre sei all'avanguardia. XOXO

    RispondiElimina
  4. Paola mi scrive questa domanda:

    Ciao,
    approfitto della tua gentilezza per chiederti se conosci la pazzles inspiration cutter e se hai mai avuto occasione di utilizzarla. Io ne posssiedo una da circa un anno ma sembra che sia l'unico esemplare qui in Italia...se la conosci, sai dirmi in cosa si differenzia dalla black cat cougar? Grazie molto, Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola,

      non ho mai posseduto una Pazzles, quindi non posso fare comparazioni dirette tra le due macchine e le rispettive prestazioni. Esiste una tabella di comparazione tra la Black Cat Cougar ed alcune tra le macchine più diffuse, la trovi qui: http://thatsscrapinc.com/ComparisonChartWithBlackCat.htm

      Così a occhio, direi che le differenze fondamentali sono:

      - la differente capacità di pressione (950 gr per la Cougar, 500 per la Pazzles Inspiration)
      - la lunghezza di taglio massima (illimitata per la Cougar, 25" per la Pazzles Inspiration)
      - la larghezza massima di taglio (13" per la Cougar 13, 12" per la Pazzles Inspiration)
      - l'allineamento laser (Cougar si, Pazzles Inspiration no)
      - la flessibilità nella selezione di velocità e pressione (rispettivamente 108 e 225 per la Cougar, 7 e 50 per la Pazzles)
      - la velocità massima di taglio (25"/sec. per la Cougar, 12"/sec. per la Pazzles Inspiration)

      Il mio commento, ciò premesso, è il seguente: nel campo dell'hobbistica e del paper crafting la pressione è il vero "tratto importante", tra le differenze: raramente si tagliano in casa forme più lunghe di 25" o più larghe di 12", anche se qualche volta può capitare.

      E' anche molto comoda la possibilità di usare il laser per effettuare lo scontorno di immagini con precisione, ma ci sono comunque metodi che consentono di fare lo scontorno, anche se in modo più laborioso.

      L'elevata flessibilità nell'impostazione della pressione è fondamentale per tagliare il vinile senza incidere la pellicola protettiva di fondo, ma per i lavori di carta e cartoncino ha un'importanza relativa, mentre la flessibilità nella selezione della velocità può avere senso nei lavori di precisione, con parti da tagliare molto piccole, o tagli molto vicini. Non ho mai usato la velocità massima, che reputo adatta solo al taglio di forme molto semplici (poligoni semplici, cerchi e ovali)

      Ciao

      Dani

      Elimina
  5. Non ci crederai dani, ma sono ancora viva.
    Ho letto con attenzione il tuo post sul tuo nuovo gioiellino, anche se come ben sai son gia' troppo poco avvezza alla cricut di mio.
    :-) Ti abbraccio e ... ci sentiamo presto!
    PROMESSO.
    Ele.

    RispondiElimina
  6. Quanto la vorrei! E adesso che hai descritto tutte queste info ancora di più! Grazie!

    RispondiElimina
  7. Ciao Dani, sono ancora Carlo del primo post. Interessante la comparazione http://thatsscrapinc.com/ComparisonChartWithBlackCat.htm non capisco, però se la il settaggio della pressione sia migliore con un valore alto oppure no, in poche parole è meglio 225 della Couguar o 30 della silhouette per il taglio di adesivi in vinile? più alto è più è sensibile nella regolazione oppure è il contrario? Grazie. Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono un tecnico, ma penso che si tratti di un valore che va comparato tenendo conto delle caratteristiche di ogni singolo modello di macchina.

      Ad esempio, la Black Cat Cougar ha una forza di pressione massima di 950 g e 225 possibilità di settaggio. Dividendo 950 per 225 si ottiene il valore di pressione per ogni singolo passo, che è in questo caso pari a 4,2 g.

      La Silhouette Cameo ha una forza di 210 g e 30 settaggi, che dà un valore/passo di 7 g. (mi ero sbagliata sui valori della Cameo, ho trovato la tabella qui)

      Il fatto di poter variare la forza di incisione a passi di forza inferiore dà una maggiore flessibilità nell’ottenere la giusta pressione che tagli solo lo strato di vinile senza intaccare il foglio di supporto, per un weeding più comodo.

      Ciò non significa che la Cameo non tagli superbamente il vinile, è solo una pippa mentale mia… ;-D

      Spero di essere stata chiara, come dicevo non sono un tecnico…

      Ciao

      Dani

      Elimina
  8. Chiarissima, grazie. Mi stai aiutando moltissimo nella scelta. Un altro dubbio che ho è sull'allineamento laser da fare manualmente con la Coguar. Si deve puntare il laser su alcuni punti del disegno e poi dargli la conferma? Su molti punti? Carlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scontorno di immagini è in genere l'unica attività che richiede l'uso del puntatore laser. Lo scontorno (o print & cut) viene gestito dai software, nel caso della Cougar si possono usare SignCut, Sure Cuts a Lot o Make the Cut.

      I punti che vengono rilevati sono sempre tre, che delimitano un lato lungo ed uno corto.

      Colgo l'occasione per far presente, anche se farò un post ad hoc, che i soci della ditta che commercializzava la Cougar si sono divisi. Uno dei soci manterrà il nome della macchina (Black Cat Cougar) mentre Dawn Grantham, che ha sempre dato tutta sé stessa nell'assistenza ai clienti, venderà la nuova versione, battezzata "Silver Bullet", che trovi sul sito di Thyme Graphics (www.thymegraphics.co.uk)

      Se non è uguale alla Cougar, sarà migliore, secondo me.

      Ciao

      Dani

      Elimina
    2. Ancora grazie. Ciao.
      Carlo.

      Elimina
  9. Anonimo06:23

    Ciao Daniela grazie per le tue esaurienti spiegazioni. Non riesco a capire se l'utilizzo di questa macchina può essere massimo, se ciò può essere usata per grandi quantità di carta... Realizzo per lavoro biglietti artigianali e l'unica cosa che mi frena é il fatto che la macchina possa cedere con un utilizzo che si spinga un po' più in là dell'utilizzo hobbistico, chiaro é che il mio non sarebbe neppure industriale. GRAZIE MILLE! Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simone,

      la Black Cat è una macchina dal motore resistente, rispetto alle altre della fascia di hobbistica, ed ho sentito che l'evoluzione della Black Cat, la Silver Bullet, dovrebbe avere la stessa forza di pressione ma un motore rivisto, più silenzioso e performante.

      Naturalmente sono solo un'utente (soddisfatta) e non potrei mai darti la garanzia sulla durata o sulla resistenza della macchina per il tuo tipo di utilizzo... So che in Inghilterra la Cougar è in vendita da anni, e nel blog dedicato, che io frequento, ci sono persone che la utilizzano molto e da molto tempo, il che mi fa pensare che potrebbe anche fare al caso tuo.

      Prova ad andare sul sito di Thyme Graphics (ho il loro blinkie qui sul blog), da lì puoi contattare Dawn Grantham, della società che commercializza anche la Silver Bullet. Dawn è sempre molto gentile e disponibile e se hai domande più specifiche puoi chiedere a lei (naturalmente in inglese).

      Ciao

      Elimina
    2. Anonimo10:33

      Grazie mille Daniela, proverò sicuramente a contattare Dawn, questa macchina mi faciliterebbe molto il lavoro!
      Simone

      Elimina
  10. Angel10:45

    Ciao Daniela, girovagavo in cerca di una taglierina per dei lavori sporadici nel mio studio, senza dover spendere un patrimonio e ho trovato il tuo post. Ho fatto un pò di ricerche e questa macchina sembra fare al caso mio ma a quanto pare la versione che hai tu non la fanno più? O è solo esaurita? Avevo trovato la Lynx che era piccolina e mi andava bene ma sembra scomparsa anche dal sito...sai dirmi qualcosa in merito? Dovrebbe essere la più economica della linea e mi andava benissimo anche se è solo 12". Ma poi mi chiedevo, il discorso della “pressione di taglio" indica in pratica che spessore di materiale si può tagliare? Cioè 950g è riferito alla carta /altro? Ti spiego la mia esigenza, devo tagliare del vinile spesso per fare delle mascherine che verranno usate con sabbiatrici per fare i disegni su vetro per intenderci, ho già una montagna di vinile che è spesso (inclusa la carta sotto) 0,8 mm e non vorrei acquistare la macchina sbagliata. Il vinile troppo sottile si polverizzerebbe con la sabbia...per cui mi serve una macchina che arrivi a tagliare almeno 1 mm, di più non mi serve, poi io taglio cartoncini al massimo di 300g. Oltre la BCC credi che la Gazzelle potrebbe fare al caso mio? Siccome costa qualcosa meno (dato che la Lynx non la trovo!) e per quel che devo fare preferisco risparmiare...Ti ringrazio infinitamente per la disponibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Discorso lunghetto... ce l'hai Skype o Facetime? Se si puoi mandarmi i tuoi dati in privato, attraverso il modulo di contatto sul blog, o via mail (il pulsante in alto a destra).

      Ciao

      Dani

      Elimina
  11. @Loredana - ho ricevuto il tuo commento ma non riesco a trovarlo qui, quindi lo riposto per tutti e ti aggiungo il mio commento:

    Ciao Dani, é la prima volta che visito il tuo Blog, complimenti é proprio interessante. Io sto iniziando adesso a muovermi in questo meraviglioso universo creativo del quale sono rimasta ammaliata. La mia professione é la fotografia e vorrei tanto creare delle cose interessanti unendo queste due forme artistiche. Vorrei chiederti cosa acquisteresti tu fra la Big Shot Pro e la eBosser, inoltre vorrei riuscire a crearmi delle cartelle porta fogli con un mio logo embossato, pensi che sia possibile? Dovrebbe contenere fotografie formato A4. Ti ringrazio già da ora per la tua attenzione, buona serata

    Loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ebosser e Big Shot Pro sono macchine che in teoria dovrebbero essere simili, a parte il fatto che l'Ebosser è elettrico e non richiede sforzi di manovella.
      In giro si sentono sull'Ebosser opinioni molto contrastanti, c'è chi lo ama e chi lo odia. Il punto sembra essere che alcune macchine tagliano ed embossano di tutto, con fustelle e folders di diverse marche, mentre altre macchine identiche non tagliano/embossano bene, o riescono a farlo solo comprando una speciale placca di adattamento in metallo fatta originariamente per la Big Shot Pro.
      Per quanto riguarda la domanda sul folder, la risposta è si, se ti fai il tuo folder personalizzato o fai l'embossing "positivo/gomma", ritagliando o fustellando le lettere che vuoi embossare e mettendole in posizione sotto la cartellina, aggiungendo sopra uno o due fogli in gomma per far prendere al cartoncino la forma delle lettere messe sotto. Tutto quando viene poi passato nella macchina.

      Tieni conto che cartoncini diversi si comportano in modi particolari durante l'embossing, ad esempio quelli con molte fibre naturali morbide, tipo le fibre di cotone, prendono benissimo l'embossing mentre altri cartoncini, specie quelli patinati e "secchi", tendono a screpolarsi lungo le linee di embossing.

      Se ti servono altre informazioni aggiungi la tua domanda qui sotto e ti risponderò appena possibile.

      Elimina
  12. Anonimo10:09

    Grazie per le tue utili risposte. Ma tu sai da chi potrei farmi creare l'embossing "positivo/gomma"? Magari la domanda é stupida, ma come ti ho spiegato e da poco che mi sto muovendo in questo settore e ho proprio tanto da imparare....

    Loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi farlo anche da sola: si tratta di ritagliare (a mano o usando delle fustelle) le tue iniziali o la forma che vuoi in rilievo in cartoncino o in altri materiali.
      Se il materiale è sottile tagli due o tre volte le iniziali o le forme e le incolli una sull'altra per avere uno spessore di almeno un millimetro, meglio qualcosa di più.
      Sistemi la tua forma sotto la cartellina da embossare, nel punto in cui la vuoi e poi sopra aggiungi un paio di tappetini in gomma per embossing, o un foglio di krepla o altra gomma.
      Passi tutto nella macchina in modo che la gomma, schiacciando la cartella contro le iniziali comprima il cartoncino intorno alle loro linee.
      Spero sia chiaro, altrimenti riscrivimi.
      Ciao

      Elimina
  13. Ciao Daniela,
    dopo mesi e mesi di indecisione forse finalmente mi sono decisa ad acquistare la black cat (..anzi, la silver bullet...). Ma tu che possiedi una cougar...è precisa nel taglio di forme intricate o scritte? Io lavoro soprattutto su carta e cartoncino ma di piccole dimensioni!
    Ti ringrazio infinitamente e colgo l'occasione per farti tanti auguri per la piccola Sofia! :)
    Notte, Paola

    RispondiElimina
  14. Ciao sai dirmi il costo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, scusa per il ritardo nella risposta, ma è un po' di tempo che non controllo il blog, carenza di tempo...

      La Black Cat non è più in produzione, è stata sostituita dalla Silver Bullet, che è un po' più cara.

      Puoi provare a vedere sul sito del produttore, la Thyme Graphics

      Ciao

      Dani

      Elimina
  15. Per chi ha acquistato la silver bullet, mi darebbe qualche dritta per un acquisto "casalingo"? Che formato mi consigliate e che accessori? Grazie!

    RispondiElimina
  16. salve
    vorrei sapere se la posso utilizzare per stampare e tagliare cartamodelli disegnati con autocad

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una domanda molto generica. Intendi inviando le istruzioni di taglio direttaemente da Autocad? Su che materiali? Con che precisione necessaria?

      Se vuoi approfondire mandami una mail (il pulsante è sotto il banner) e se ti va ci accordiamo per un contatto telefonico/Skype per chiarire un po' le cose. Tieni presente però che sono solo un'hobbista, non ho contatti con i fabbricanti di queste macchine e non prendo percentuali o mazzette... ;.D

      Se mi fai domande precise posso rivolgermi al forum di queste macchine e chiedere se qualcuno ha esperienze in merito.

      Ciao

      Dani

      Elimina
  17. Ciao Dani, è uscita la cameo 3 che ha la stessa Potenza di taglio delle precedenti ma carica materiali più alti. La cougar ha ampio margine in altezza?immagino di sì se taglia chipboard...si collega solo in seriale?le lame sono costose?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      si, la Cougar ha un bel margine in altezza, il portalama può essere alzato molto, io ce l'ho collegata sulla USB e le lame le compro tramite eBay, di solito compro le lame per plotter Roland in tungsteno Carbide da 60° che costano poco e durano moltissimo. Sono vendute in set da 5-10 pezzi...
      Buon lavoro
      Dani

      Elimina